PoggiorealeToday

Quattordicenne molestata a scuola, poi circolare sull'abbigliamento: Itis Volta nella bufera

Prima una ragazza di 14 anni è stata molestata da tre compagni, poi la presidenza ha emesso una circolare sull'abbigliamento degli studenti. Il preside: "Nessuna relazione"

Prima un caso di molestie ad una ragazzina di 14 anni, poi una circolare che ha invitato gli studenti a vestire in modo più consono nell'approssimarsi dell'estate. È accaduto all'Itis Alessandro Volta di Napoli. Il dirigente scolastico Salvatore Aviani è al centro della polemica per avere emanato una circolare sull'abbigliamento degli studenti, questo a due giorni dall'avvenuta aggressione ai danni di una ragazza: come a lasciar intendere – secondo i detrattori del preside – un rapporto di causa-effetto tra ciò che si indossa e la possibilità di molestie.

“Non avrei mai osato redarguire le ragazze della nostra scuola sul modo di vestire, è contro tutte le mie idee e il rispetto che ho per le donne – spiega però Aviani – la circolare emanata era diretta a tutti docenti e studenti dell'istituto e la scriviamo tutti gli anni in estate, certo forse il momento è stato inopportuno ma la pubblicheremo sul sito della scuola per allontanare ogni dubbio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso di molestie ai danni di una studentessa del primo anno ha scosso la scuola: i tre aggressori, tre studenti dell'Itis Volta appunto, sono stati puniti con 15 giorni di sospensione, le famiglie dei tre, e quella della giovane aggredita, si sono incontrate e chiarite. A raccontare i fatti è lo stesso preside. “La famiglia della ragazza non ha denunciato l'accaduto ai carabinieri, la segnalazione l'ho fatta io per correttezza. I ragazzi sono stati allontanati dalla scuola con una punizione esemplare e sono stati puniti ulteriormente dai genitori". "Sul caso della circolare – aggiunge l'insegnante – è tutto falso. Mai avrei pensato di fare una cosa del genere. Se la vogliono leggere la pubblicheremo sul sito della scuola. E' stata firmata dal vicepreside quando ero in permesso per lutto ed è la stessa che emaniamo tutti gli anni quando comincia il caldo: la nostra platea scolastica è prettamente maschile, il 90 per cento dei nostri studenti sono maschi. La circolare è principalmente dedicata a coloro che vengono a scuola in pantaloncini e sandali, come se stessero andando al mare”. Per il direttore dell'Ufficio scolastico regionale della Campania, Diego Bouché, la circolare "non si riferisce alle ragazze ed è un atto generico. L'ho letta, e il preside mi ha confermato che era diretta ai maschi che vanno in infradito e in costume a scuola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento