PoggiorealeToday

Spari al Centro Direzionale, poteva essere strage: la pistola si è inceppata

L'arma di Giuseppe Antonucci, che ieri ha ferito ex moglie e compagno, si è bloccata dopo che il 54enne ha sparato tre colpi

Ha ferito la sua ex moglie e il suo attuale compagno, Giuseppe Antonucci, ma quanto accaduto ieri al Centro Direzionale avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi. La pistola dell'uomo, riferiscono fonti investigative, si è inceppata dopo i primi tre colpi sparati.

Il 54enne di Casalnuovo, che nel 1991 uccise la sua prima moglie, ha fatto fuoco con una calibro 7,65 illegalmente detenuta.

Agguato passionale al Centro Direzionale (5)-3

L'arma si è fortunatamente bloccata salvando sicuramente la vita dei due feriti, e non è da escludere anche di qualche passante: l'agguato – pare mosso da motivi di gelosia – è avvenuto nell'ora di punta in una zona particolarmente trafficata, a pochi passi dalla stazione della Circumvesuviana.

Fermato dopo un'ora dai fatti, l'uomo è stato portato nel commissariato di Ponticelli ed interrogato nel pomeriggio dal pm Anna Frasca. Per lui è stato emesso un provvedimento di fermo per duplice tentato omicidio.

LE DICHIARAZIONI DI ANTONUCCI ALLA POLIZIA

LE FOTO E IL VIDEO (N.CLEMENTE)
CONTINUA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento