PoggiorealeToday

Rom, un “mercatino” in piazza Leone: protestano i residenti

"La loro presenza non è gradita", spiega il consigliere della IV Municipalità Cella in una lettera indirizzata a sindaco e questore. "Si sono impossessati dell'area con mercanzie ricavate dai rifiuti"

Il mercatino (foto E.Cella)

Protestano i residenti di piazza Giovanni Leone, in rivolta contro il “mercatino” che i Rom hanno organizzato in zona. “Da diverse domeniche – denuncia il consigliere della IV Municipalità Enrico Cella – i Rom con le loro mercanzie ricavate dalla spazzatura si sono impossessati dell'area pedonale di piazza Giovanni Leone, creando non poche lamentele da parte dei residenti e commercianti”.

Si tratta, spiega il consigliere, di “una delle più belle piazze di Napoli, punto strategico del centro storico e fulcro sociale ed economico”, una zona che però “oggi è diventata terra di nessuno, regno di immigrati”. A nome di alcuni suoi abitanti, Cella lamenta anche “la mancanza totale di arredo urbano e controlli da parte delle forze dell'ordine”.

I cittadini interpretano il mercatino domenicale come “l'ennesima prova che le istituzioni comunali non vogliono che la zona migliori, sia sotto il profilo della sicurezza che della vivibilità”. “La presenza di 'queste persone' non è gradita – spiega Cella in riferimento ai Rom – in quanto non porta benefici al commercio e crea turbative di ordine pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento