PoggiorealeToday

Omofobia: si prostituisce al Centro Direzionale, ragazzo accoltellato

Arcigay denuncia la vicenda accaduta ad un giovane venerdì notte e chiede un tavolo di confronto istituzionale sul tema sicurezza e prostituzione

Centro Direzionale di notte

Un giovane napoletano che si prostituiva al Centro Direzionale è stato aggredito nella notte tra venerdì e sabato. Arcigay sottolinea una probabile matrice omofobica per quanto gli è accaduto: un raid, portato a termine da un branco di teppisti che, in sella ai loro scooter, prima lo hanno accerchiato e poi malmenato e accoltellato.

Il ragazzo non rischia la vita, ma il comitato provinciale Arcigay Antinoo di Napoli “sente il dovere di invitare istituzioni e società civile ad una seria riflessione sulle dinamiche della mercificazione del sesso che prolifera in maniera cospicua in tutte le grandi città e sulla sicurezza di tutti i cittadini, soprattutto di quelli che si trovano a frequentare, per qualsiasi legittima ragione, spazi che, al calar del sole, si trasformano in vere e proprie terre di nessuno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Quello della prostituzione, e della prostituzione maschile – prosegue Arcigay – è un fenomeno con il quale urge confrontarsi in maniera seria e responsabile, senza stigmatizzarlo in maniera tanto perentoria quanto sterile”. “A Napoli prostituzione coatta, prostituzione da povertà o prostituzione emancipata sono fenomeni che coinvolgono sempre più maschi, spesso minori e/o immigrati – prosegue l'associazione – e si combinano con una dimensione più allargata della prostituzione che coinvolge donne e persone trans, in strada o in rete. Si può verosimilmente stimare che la prostituzione maschile raggiunga il 25-30% del fenomeno generale della prostituzione in città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento