PoggiorealeToday

Droga in carcere: arrestato agente di polizia Angelo Ammaturo

Risolto uno dei nodi sull'ingresso della droga al carcere di Poggioreale. A portarla era un agente della polizia penitenziaria che, dopo una lunga indagine, è stato arrestato in flagranza di reato. Ora Angelo Ammaturo è nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

Angelo Ammaturo, agente della polizia penitenziaria di 45 anni, è stato colto in fragrante dai suoi colleghi mentre introduceva nel carcere di Poggioreale 200 grammi di hashish.

L'uomo è stato arrestato mentre si trovava in possesso della droga e stava per entrare nel carcere. Così da Poggioreale l'agente ora si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

L'indagine è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, che ha preso le mosse dalle dichiarazioni di un pentito a proposito dello spaccio di sostanze stupefacenti all’interno del carcere di Poggioreale. Dichiarazioni che hanno consentito di arrivare sino all’identificazione dell’agente Ammaturo, ora agli arresti.

L’indagine è stata affidata al Nucleo investigativo centrale, un organo che fa capo al Dap (il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria) e che rappresenta una sorta di intelligence interna ai baschi blu. Per alcune settimane si sono susseguiti appostamenti e pedinamenti che hanno dato vita ai sospetti e confermato le rivelazioni del collaboratore di giustizia.

Si arriva quindi all'azione. L'uomo in zona ospedaliera viene visto uscire da un palazzo con due involti, scoperti dopo come due panetti di “fumo” da 100 grammi ciascuno. Ammaturo si è quindi diretto al carcere di Poggioreale dove è stato arrestato in flagranza di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento